Piatti da star – A casa di Liza Minelli e il gulash

I cibi amati dalle celebrità italiane e internazionali svelati dallo chef Paolo Celli

Negli ultimi anni Sessanta mi trovavo a Cape Code nella villa di Russell, sceneggiatore tra i più gettonati dell’epoca. Di fronte alla sua villa, diviso soltanto da una siepe molto lunga, c’era la casa di Liza Minelli. Liza aveva un rapporto molto confidenziale con la moglie di Russell, Ruth Ferguson, importante azionista delle ferrovie americane. Spesso le due si incontravano per una colazione o piacevoli pranzi e cene. In quel periodo era ospite da Liza l’attrice Jayne Manfield, accompagnata dal suo cane. Spesso Jayne sfoggiava abiti molto provocanti e succinti e, alcune volte, senza alcun pudore, usciva nel giardino in sottoveste, non curante di me che dall’altra parte della siepe l’avrei potuta vedere. Un giorno entrai di nascosto nel giardino di Liza, mi finsi un cane emettendone il lamento e grattando alla porta. Ero curioso di vederla uscire in chissà quali abiti. Uscì preoccupata coperta soltanto da una camicia da notte trasparente e ne rimasi estasiato, ma tornai subito alla realtà quando sentii una pistola puntata alla schiena: era quella la sua guardia del corpo. Spiegai che ero un amico di Liza e che lavoravo per il vicino Russell. Mi portò da Liza alla quale dissi che stavo cercando le lumache. Ovviamente non mi credette, ma in seguito ebbi modo di farmi perdonare quando, su consiglio di Russell, mi ritrovai da lei a preparare alcune delle serate che organizzava, questa volta non come infiltrato.

Ingredienti

 

800 gr. di muscolo di manzo

2 grosse cipolle

2 spicchi di aglio

2 cucchiai di paprica

Una foglia di alloro

Un cucchiaio di semi di cumino

½ cucchiaio di foglie di maggiorana

Scorza e succo di un limone

Un bicchiere di vino rosso

Un bicchiere di aceto

4 cucchiai di strutto

Un cucchiaio di burro

Sale

Preparazione

Scaldare lo strutto in una pentola, aggiungete le cipolle tagliate ad anelli e fateli dorare. Raccogliete gli anelli di cipolla in un lato del fondo della pentola e rosolate, nello spazio libero, la carne tagliata a pezzi non troppo grossi. Mescolate la carne alle cipolle e continuate a rosolare fino a quando sul fondo della pentola si sia formata una sottile crosta dorata. Annaffiate con il vino e l’aceto, lasciate evaporare un po’ di liquido e quindi salate, spolverate di paprica, allungate con 2 bicchieri di acqua e lasciate stufare a fuoco moderato per un’ora e ½ circa. Tritate finemente l’aglio assieme alla scorza di limone, aggiungete il succo e il burro. Adagiate su un piatto di portata e servite.