Claudio Colasanti: “Lo sbiancamento dentale non ha controindicazioni”

Di Vittoria Lapi

 

Lʼodontoiatra e medico chirurgo specialista in odontomastologia Claudio Colasanti di Roma spiega le nuove tecnologie a disposizione dell’odontoiatria e le regole da seguire per prenderci cura dei nostri denti.

Visite gratuite, igiene dentale e impianti a prezzi stracciati. Le cliniche dentali low cost sono agguerrite. A che cosa bisogna porre attenzione e come fanno a tenere i prezzi così bassi?

Queste cliniche attuano strategie di marketing abbastanza discutibili. Inoltre, nell’intervista rilasciata di recente dal presidente dell’Associazione nazionale dentisti italiani di Roma, Carlo Ghirlanda, viene riportato che queste cliniche stanno vivendo un momento di crisi. Bisogna tenere presente che il costo troppo basso di una cura genera legittimi sospetti; è necessario accertarsi che vengano utilizzati materiali dentali conformi alle norme e tecniche adeguate per la corretta cura del paziente.

Apparecchi invisibili, sbiancamento laser, faccette dentali estetiche. Le nuove tecnologie quali innovazioni portano alle cure dentali?

L’avanzamento tecnologico ha una grossa valenza terapeutica: miglioramento della qualità dei materiali, velocizzazione della terapia e minore invasività della stessa. Oggi possiamo migliorare l’estetica della nostra bocca con procedimenti veloci ed esteticamente straordinari come, per esempio, le mascherine trasparenti ortodontiche che permettono a pazienti di ogni età di riallineare i denti e modificare inestetismi di natura gnatologica in tempi veloci e con apparecchiature molto più estetiche rispetto alle precedenti.

Come vincere il timore di andare dal dentista?

La paura del dentista è un fattore atavico di difficile risoluzione. Motivare e istruire il paziente è uno dei compiti fondamentali del dentista.

C’è un’età in cui fare prevenzione diventa indispensabile?

In medicina il famoso motto “prevenire è meglio che curare” è il refrain che ogni medico ripete ai propri pazienti. La prevenzione e la profilassi nel campo medico, e quindi odontoiatrico, sono elementi di imprescindibile importanza. Sin dalla tenera età, 6 anni, il paziente deve essere controllato periodicamente.

Ogni quanti mesi vanno fatti controlli periodici?

La letteratura parla di almeno due volte l’anno. Tuttavia il tutto è condizionato dalla ricettività del paziente alle patologie odontoiatriche e dal livello di igiene dentale.

In quali casi non vanno estratti i denti del giudizio?

Nei casi in cui non creano problemi: normale estrusione, normale inclinazione, facilità nel pulirli.

Oggi tutti vogliono i denti bianchi che più bianchi non si può. Lo sbiancamento dentale ha controindicazioni?

No. Come tutti i trattamenti estetici va ripetuto dopo un certo periodo di tempo.

Quali i pericoli maggiori per una bocca sana e bella?

L’incuria del paziente. Come oggi curiamo l’aspetto fisico estetico con maniacale dedizione, dobbiamo avere cura di mantenere la nostra bocca sana e possibilmente bella.

Con il Covid-19 come tornare in sicurezza dal dentista?

Seguendo le norme di sicurezza che si attuano in ogni altro luogo chiuso pubblico. Inoltre, bisogna tenere presente che gli studi odontoiatrici devono seguire un protocollo di sicurezza e protezione degli ambienti (sanificazione, utilizzo di gel igienizzanti, copriscarpe, distanziamento dei pazienti in ogni ambiente) che lo rendono un luogo sicuro e protetto.