“Alberto Sordi segreto” arriva a Popoli (Pescara)

Il 3 settembre alle 21 nel teatro comunale con ingresso libero. L’evento-spettacolo che sta riscuotendo grande successo in tutta Italia è tratto dall’omonimo libro scritto da suo cugino, il giornalista Igor Righetti, pubblicato da Rubbettino, in cui per la prima volta viene raccontata la vita privata del grande attore. Righetti sarà il protagonista con foto inedite, video e musica. Il Comune di Popoli dedicherà al grande attore il tratto di statale nel quale si fermò e si fece fotografare

Il Giro d’Italia del 1950 ci racconta alcuni aneddoti molto interessanti. La corsa rosa del primo Anno Santo del dopoguerra vide l’affermazione di un ciclista straniero, lo svizzero Ugo Koblet, l’ultima vittoria di tappa di Gino Bartali, una rovinosa caduta del campionissimo Coppi e la partecipazione come animatore di varietà radiofonico di Alberto Sordi, allora voce nota ma volto ancora sconosciuto al grande pubblico. “Nel 1950 – racconta Claudio Ferretti, figlio del radiocronista Mario Ferretti – Sordi aveva una sua trasmissione alla radio, al seguito del Giro d’Italia, in cui faceva varietà. Dal 1949, al Giro d’Italia oltre alla radiocronaca e ai servizi speciali si facevano anche trasmissioni di varietà, leggere, di rivista, come ‘Giringiro’ di Garinei e Giovannini; Sordi proponeva le sue macchiette scrivendo le gag in tempo reale come testimonia un video dell’epoca”. La mattina dell’11 giugno parte da L’Aquila la sedicesima tappa alla volta di Campobasso: lungo il percorso ci sono le ripide e impegnative svolte di Popoli che, per una volta, i ciclisti affronteranno in discesa con meno fatica del solito, ma con maggiori rischi. Sordi si ferma, probabilmente affascinato dal panorama della bella vallata, e si fa fotografare abbracciato al cippo del chilometro 78.  Per ricordare l’evento, in coincidenza con il centenario della nascita del grande attore, il Comune di Popoli, in provincia di Pescara, ha deciso di intitolare l’intero chilometro 78 ad Alberto Sordi. Il 3 settembre alle 21, nell’appena ristrutturato teatro comunale di Popoli, si svolgerà con ingresso libero l’eccezionale evento-spettacolo itinerante che sta riscuotendo grande successo in tutta Italia “Alberto Sordi segreto”, ideato e condotto dal giornalista e conduttore radiotelevisivo Rai Igor Righetti (“Il ComuniCattivo” su Rai Radio 1, Rai2 e Tg1 libri), cugino dell’attore da parte della madre di Sordi, Maria Righetti, per festeggiare il centenario della nascita del grande artista. A Righetti verrà inoltre donato un ritratto a matita raffigurante Alberto Sordi realizzato dal pittore popolese Alfredo Di Bacco.

L’evento-spettacolo è tratto dall’omonimo libro che ha appena ottenuto il Premio Internazionale Apoxiomeno per la Letteratura e quello dell’International Tour Film Fest, scritto da Igor Righetti e pubblicato da Rubbettino editore (prefazione di Gianni Canova), in cui per la prima volta viene raccontata la vita privata di Alberto Sordi.Righetti sarà il protagonista con foto inedite, video e musica; racconterà chi era il suo illustre cugino fuori dal set e dalle apparizioni televisive ufficiali attraverso rivelazioni, aneddoti e curiosità, avvalendosi anche di immagini emozionanti, eccezionali e inedite molte delle quali provenienti dagli album di famiglia. L’evento-spettacolo prende spunto dal motto di Alberto Sordi “La nostra realtà è tragica solo per un quarto: il resto è comico. Si può ridere su quasi tutto”.  Il volume sarà disponibile nel firma copie con l’autore.  “Una presentazione divertente, lontana dai luoghi comuni, interattiva con il pubblico e ricca di buonumore – spiega il giornalista e conduttore radiotelevisivo – come avrebbe voluto essere ricordato Alberto, con quell’allegria che lui ci ha regalato attraverso i suoi film”.  Il libro vuole essere un omaggio per il centenario della nascita di Alberto Sordi, un attore che ci ha regalato tante risate (mentre ci faceva riflettere), tuttora molto amato in tutto il mondo e che ha rappresentato l’Italia e gli italiani con i loro pregi e i loro difetti. Alberto Sordi ha percorso la storia della nazione e dei suoi abitanti dal dopoguerra alla fine del secolo dimostrando di essere un analitico osservatore della nostra società. Nella sua ironia riesce a essere attuale ancora oggi.

Durante lo spettacolo, il pubblico scoprirà le sue abitudini, i suoi rimpianti, le sue manie, i suoi amori mai svelati, la sua umanità verso i più bisognosi, il suo modo di affrontare la vita, il suo rapporto con la famiglia, i giovani, la spiritualità. E ancora: come nasce la leggenda della sua presunta avarizia, perché non si è mai sposato, perché non ha mai voluto fare spot pubblicitari o un programma televisivo tutto suo e come nascevano i protagonisti dei suoi film. Perché Alberto Sordi è entrato nel cuore di tutti e, probabilmente, è stato ed è tuttora l’attore italiano più amato. È prevista anche l’interazione con il pubblico presente attraverso un game-show con domande legate alla vita e alla produzione cinematografica di Alberto Sordi. Chi risponderà esattamente alle domande riceverà in omaggio una copia dell’ironico libro di Igor Righetti “Italia supposta” dedicato al suo mai dimenticato cugino.

Tutte le date e le località dell’evento-spettacolo itinerante “Alberto Sordi segreto” vengono pubblicate, di volta in volta, sulla pagina ufficiale Facebook Albertosordiforever. Per informazioni: eventialbertosordi@mesepermese.it. Il volume “Alberto Sordi segreto” di Igor Righetti è disponibile nelle librerie, bookstore, Amazon e sul sito dell’editore www.rubbettinoeditore.it.