Dal mondo dell’informatica – Come creare siti in modo facile

A cura di Alessio Fanfano, marketing & sales di Hosting Solutions (www.hostingsolutions.it)

Spesso si tende a pensare che l’unica possibilità per essere presenti nel mondo di Internet sia quella di avere competenze tecniche o affidarsi a professionisti. Sebbene questo sia innegabile, ciò non si può dire nel cento per cento dei casi in quanto esistono servizi che consentono anche ai diretti interessati di creare siti in modo gratuito o a costi contenuti. Questi servizi vengono spesso offerti dai provider, ovvero da coloro che rivendono strumenti per una presenza web professionale e aggiornata, unitamente ad altri tipi di servizi necessari e correlati come, per esempio, la registrazione del proprio dominio o l’aggiunta di caselle e-mail legate a quest’ultimo.

Stiamo parlando dei Cms e dei Site builder che permettono di creare il proprio blog o sito Internet in modo semplice, veloce e in totale autonomia utilizzando le tante risorse disponibili. Vediamoli per capirne le differenze.

I Cms sono sistemi di gestione dei contenuti (dall’inglese Content management system) che, grazie a interfacce intuitive, consentono lo sviluppo di un sito Internet passo dopo passo partendo da zero. Con un po’ di prove e di “allenamento”, i Cms diventano facilmente utilizzabili anche per coloro che non hanno una formazione specifica in merito vista la possibilità di vedere passo dopo passo un’anteprima di ciò che si sta creando.

Esistono Cms per ogni tipo di sito e altri che sono più adatti a progetti più specifici come un negozio on-line. I più famosi sono WordPress, Joomla! e PrestaShop, tutti scaricabili gratuitamente, utilizzabili on-line e con elementi aggiuntivi acquistabili per migliorare il proprio sito.

Tali elementi possono essere trovati direttamente nella propria interfaccia ricercandoli nella apposita sezione. Anche in questo la scelta può ricadere tra quelli gratuiti e quelli a pagamento. Per fare un esempio, se il proprio sito ha bisogno di un calendario al suo interno oppure di un sistema che consenta di effettuare e organizzare prenotazioni, esiste una grande quantità di plugin impostabili a proprio piacimento.

I Site builder (letteralmente “costruttori di siti”) rappresentano invece soluzioni ancora più semplici e dirette. Essi consentono di gestire il proprio sito partendo da un tema di base modificabile a proprio piacimento, spostando gli elementi presenti e aggiungendone di nuovi senza bisogno di passare da un pannello di controllo. Anche in questo caso, prima di pubblicare in Rete il sito creato o modificato, sarà possibile visualizzare un’anteprima per controllare che tutto sia al suo posto e utilizzabile da chi visiterà il sito.

Dal punto di vista della semplicità tecnica, i Site builder sono soluzioni alla portata di tutti, ma è giusto anche segnalare come, rispetto a un Cms, il numero di strumenti sia più limitato.

 

Alessio Fanfano