Rai, Lega: “In atto spartizione delle poltrone del peggior manuale Cencelli”

“È caduta la maschera e si è svelato il vero volto di questo governo giallorosso dell’inciucio, uscito ormai allo scoperto nell’ottica della spartizione delle poltrone, una lottizzazione in piena regola che non risparmia neppure la Rai. Da quanto riportato dal quotidiano “La Repubblica” è evidente che i vertici Rai, in particolare l’amministratore delegato Fabrizio Salini, si siano già ‘messi a disposizione’ dei nuovi padroni di palazzo. Il colloquio con il segretario del Pd Zingaretti ha avuto, infatti, l’esclusivo obiettivo di stabilire una spartizione delle poltrone, degna del peggior manuale Cencelli da Prima Repubblica. Che senso avrebbe sedersi a discutere con il segretario di un partito, Zingaretti, che neppure ricopre incarichi di governo, di audience e palinsesti se non nell’ottica della lottizzazione? È chiaro che la manovra vergognosa del Pd  è finalizzata a occupare di nuovo la Rai, come si è verificato ai tempi di Renzi, con l’appoggio del Movimento 5 Stelle. Come Lega ci opporremo con fermezza alle manovre dei nuovi coinquilini di viale Mazzini e a piani industriali impostati solo sulla lottizzazione, senza tenere minimamente conto della valorizzazione delle professionalità”.

Lo dichiarano i parlamentari della Lega, componenti della commissione di vigilanza Rai, guidati dal capogruppo on. Paolo Tiramani, Massimiliano Capitanio, Giorgio Maria Bergesio, Dimitri Coin, Umberto Fusco, Igor Iezzi e Simona Pergreffi.