Ryanair prima compagnia europea a pubblicare le emissioni mensili di Co2

La media a maggio è stata di appena 66g, quasi del 50% inferiore agli altri maggiori vettori europei. Sempre a maggio il traffico della compagnia irlandese è cresciuto del 13% raggiungendo quota 14,1 milioni di passeggeri Ryanair diventa la prima compagnia aerea europea a pubblicare le statistiche mensili sulle emissioni di Co2, che mostrano una media di 66g per passeggero/km a maggio 2019.

Con il più alto load factor passeggeri (96%) e una delle flotte più giovani (in media 6 anni), Ryanair offre il più basso livello di emissioni di Co2 per passeggero/km del settore nell’Unione europea. La sua media attuale di Co2 per pax/km di 67g all’anno è sostanzialmente inferiore rispetto ai suoi concorrenti dell’Unione europea. Ryanair si è impegnata a ridurre ulteriormente a meno di 60g per persona/km entro il 2030, come indicato nella sua Environmental policy. Ryanair ha ridotto le emissioni di Co2 per pax/km da 82g a 67g (-18%) nell’ultimo decennio, mentre i competitor come Lufthansa, BA e AF-KLM generano attualmente oltre 120g per pax/km. 

L’impegno della low cost irlandese per l’ambiente include un investimento di oltre 20 miliardi di dollari in una flotta di 210 nuovi aeromobili “gamechanger” Boeing 737, che verranno consegnati tra il 2019 e il 2024 e saranno in grado di trasportare il 4% in più di passeggeri, ma con il 16% in meno di consumo di combustibile e il 40% in meno emissioni sonore. 

Il livello di emissioni di Co2 per passeggero/km è il modo più trasparente per misurare con precisione ogni compagnia aerea che opera in Europa. Ryanair pubblicherà le sue emissioni mensili di Co2 per dimostrare il proprio impegno ambientale e invita tutte le altre compagnie aeree dell’Unione europea a fare lo stesso.

Nel frattempo, il traffico Ryanair a maggio è cresciuto del 13% raggiungendo quota 14,1 milioni di passeggeri. Per quanto riguarda il progressivo, nel 2018 era a 132,1 milioni contro i 144, 9 milioni del 2019. Quest’anno, a maggio, il numero dei passeggeri è stato di 13,5 milioni, l’8% in più rispetto al 2018 (12,5 milioni). Sempre a maggio di quest’anno, la compagnia ha operato quasi 78 mila voli.