L’agenda – Mostre, spettacoli e concerti da non perdere nel Lazio

A cura di Manuel Moscatelli

ROMA

VITA E CARRIERA DI MARCELLO MASTROIANNI

Una mostra fotografica sul grande attore al museo dell’Ara Pacis 

“Una vita tra parentesi”. Così Marcello Mastroianni amava definire la sua vita. Le parentesi tra un set e l’altro, tra un palcoscenico e l’altro, lungo una carriera fatta di un’infinità di film, di spettacoli e di personaggi. L’esposizione allestita al museo dell’Ara Pacis fino al 17 febbraio ripercorre la carriera straordinaria di Mastroianni. Dagli esordi con Riccardo Freda nel 1948 alla collaborazione con Federico Fellini, di cui diventò un vero e proprio alter ego. Più di cento film tra gli anni Quaranta e la fine degli anni Novanta. Molti i riconoscimenti internazionali: tre candidature all’Oscar come miglior attore, due Golden Globe, otto David di Donatello, due premi per la migliore interpretazione maschile al Festival di Cannes. Tutta la vita e la carriera di Marcello Mastroianni sono raccontate in questa mostra che raccoglie i suoi ritratti più belli, i cimeli e le tracce dei suoi film e dei suoi spettacoli.

ETRUSCHIFANO

Mario Schifano a Villa Giulia

Fino al 10 marzo, in occasione del ventennale della morte di Mario Schifano, il Museo nazionale di Villa Giulia dedica una mostra all’artista la cui vicenda biografica e artistica è intessuta di stringenti legami con la civiltà etrusco-italica in generale e, in particolare, con il museo stesso dove lavorò dal 1951 al 1962 come restauratore e disegnatore.

MICHELANGELO AND THE SECRETS OF THE SISTINE CHAPEL

Un mix di spettacolo, musica e tecnologia per scoprire la Cappella Sistina

La grande mostra multimediale resterà allestita, fino al 28 febbraio, nell’auditorium della Conciliazione. Un’opera senza precedenti con proiezioni immersive a 270°, un modo unico per promuovere i fermenti culturali italiani. Prodotta dalla Artainment worldwide shows, con la consulenza scientifica dei Musei Vaticani, lo spettacolo è un live show dedicato al capolavoro di Michelangelo.

DREAM

L’arte incontra i sogni al Chiostro del Bramante

Fino a maggio, al Chiostro del Bramante, si potrà vivere un’esperienza senza precedenti. Venti grandi protagonisti dell’arte contemporanea accompagneranno gli spettatori in un tour all’interno dell’architettura rinascimentale di Donato Bramante.

GLI IMPRESSIONISTI FRANCESI

Da Monet a Cézanne

La mostra al Palazzo degli Esamicelebra i più famosi pittori impressionisti francesi e uno dei periodi più affascinanti della storia dell’arte moderna. È stata prorogata al 3 marzo. Per la prima volta in Italia, la grande esposizione multimediale internazionale “Impressionisti Francesi – da Monet a Cézanne” rende omaggio ai grandi artisti ritenuti i precursori di un nuovo modo di osservare il mondo e la natura circostante, di esprimere l’immediatezza e la fluidità attraverso il contrasto di luci e ombre e i colori vividi in ambito pittorico.

Il percorso espositivo, studiato appositamente per le sale del Palazzo degli Esami, conduce il pubblico indietro nel tempo, nella Parigi del XIX secolo: un cuore bohémien, pulsante di creatività e innovazione, che si apprestava a cambiare una volta per tutte il volto dell’arte europea.

 

LE TUTE E L’ACCIAIO

Dedicata agli operai dell’Ilva e alla città di Taranto

Fino al 3 marzo, alla Galleria d’arte moderna di Roma,può essere visitata un’installazione etica, un monumento antiretorico dedicato agli operai dell’Ilva e alla città di Taranto. Con il nuovo site specific dello scultore Antonio Fraddosio, l’arte affronta la realtà e in particolare la vicenda drammatica dell’Ilva di Taranto; una denuncia universale contro tutte le situazioni in cui il diritto al lavoro si guadagna dando in cambio la propria salute, la propria vita. Confrontandosi con i particolari spazi del chiostro-giardino della Galleria d’arte moderna, Antonio Fraddosio espone dieci grandi lamiere lacerate e contorte, potenti e misteriose, che richiamano le tute che dovrebbero proteggere gli operai dell’Ilva dai tumori, depositate, al termine del turno di lavoro e prima di andare alle docce, in una specie di camera di compensazione.

 

MONTEROTONDO

L’ISOLA NEL TEMPO

Mercatino dell’antiquariato

Ogni seconda domenica del mese, il centro storico di Monterotondo ospita molti espositori con oggetti di antiquariato e modernariato.

 

Se organizzate mostre, eventi, spettacoli, concerti o presentazioni di libri scrivete a redazione@mesepermese.it. Ne parleremo in questa pagina.