La vita di Byron e il grande amore di Alberto Sordi verso gli animali nel programma su Rete4 “Dalla parte degli animali” di Michela Vittoria Brambilla

Byron Righetti, il bassotto nano arlecchino silver di 7 anni,  miglior amico del giornalista e conduttore radiotelevisivo Igor Righetti, torna in tv, questa volta su Rete4 domenica 27 gennaio dalle 10.50 alle 12, nel programma di grande successo “Dalla parte degli animali” ideato e condotto da Michela Vittoria Brambilla. Byron vive in simbiosi con il suo amico umano Igor Righetti e lo segue ovunque nei suoi viaggi in tutto il mondo. È stato testimonial delle campagne sociali dell’Enpa (Ente nazionale protezione animali) e della Leidaa, Lega italiana difesa animali e ambiente. Ama guardare la tv e non si perde un documentario sugli animali. Rimane ipnotizzato davanti ai programmi di Barbara D’Urso, Michela Vittoria Brambilla e non si perde una puntata di “Amici” di Maria De Filippi. Gli piace giocare a nascondino andando alla ricerca dei suoi amici umani che si nascondono in casa e si diverte a interpretare il “finto morto”. Per queste sue caratteristiche è entrato nella top ten “I nuovi mostri” di “Striscia La Notizia”. È spesso ospite in tv da Barbara D’Urso negli spazi in cui si parla di animali  Al cinema ha interpretato il ruolo del cane dello stilista nel film “L’aquilone di Claudio” per la regia di Antonio Centomani. Non si sdraia mai sul pavimento se non ci sono cuscini o coperte. Sempre pronto a viaggiare, ha la passione per treni, aerei e aliscafi. Grande giocherellone, sceglie personalmente i suoi giochi nei negozi pet. Ha una collezione di oltre 100 accessori tra cravatte, foulard e papillon disegnati dal suo amico umano Igor Righetti che utilizza a seconda delle occasioni più o meno formali. Ha anche le cravatte delle varie squadre di calcio italiane che indossa in base alla fede calcistica di chi deve incontrare. Perde la testa per le cavalier king. Attualmente è single, ma alla ricerca dell’anima gemella. Byron ci tiene a precisare sempre che sì è un bassotto, ma non ruba, non fa parte della banda Bassotti. Nel programma sarà accompagnato da Igor Righetti, da sempre in prima linea nella tutela dei diritti degli animali e nella denuncia di soprusi e maltrattamenti ai loro danni attraverso servizi giornalistici, inchieste, campagne sociali di sensibilizzazione e con il lavoro di volontariato nei canili. Righetti racconterà aneddoti e curiosità del grande amore del suo illustre zio Alberto Sordi verso gli animali.

Alberto Sordi nella sua villa di Roma con due dei suoi amati cani (1955) – © Reporters Associati & Archivi/Alessandro Canestrelli