Caterina Balivo: “Se ho tradito? Chi non tradisce?”

“Per sedurre un uomo lo guardo dritto negli occhi finché lui non abbassa lo sguardo”

533
2018, ICaterina Balivo

Di Marco Castoro

Foto di Assunta Servello

Nome: Caterina. Cognome: Balivo. Età? A una donna non si chiede. Professione: conduttrice tv, moglie, mamma e ora anche scrittrice. È in libreria il romanzo dal titolo alquanto emblematico: “Gli uomini sono come le lavatrici” pubblicato da Mondadori.

Caterina, perché gli uomini li definisce lavatrici?

Gli uomini sono meravigliosi, durano come le lavatrici, ma le lavatrici sono più fedeli. Lara, la protagonista del romanzo, dopo aver concluso una storia d’amore si porterà appresso solo la lavatrice che la accompagnerà in tutte le case e le città in cui andrà ad abitare. È l’oggetto simbolo di una storia finita.

Ma Lara era stata tradita?

Ovvio. Lei l’ha scoperto e gliel’ha pure detto.

Caterina, lei è mai stata Lara?

Sì, molte volte.

Quindi anche Caterina Balivo è stata tradita. L’ha perdonato?

No. Ma non ne valeva la pena. Si perdona solo se vale la pena.

E se scoprisse che suo marito la tradisse?

Non ci voglio nemmeno pensare.

Lei invece ha tradito?

Che domande! Sono una ragazzina a modo. Chi non tradisce?

Quando si tradisce?

È passato talmente tanto tempo. Quando non si è contenti di quello che hai, quando vuoi altro.

Che fa per sedurre un uomo: sbatte gli occhi, si morde le labbra, accavalla le gambe o cos’altro?

Lo guardo dritto negli occhi finché lui non abbassa lo sguardo.

E se lui non abbassa lo sguardo?

Beh, mio marito non l’ha abbassato e ci siamo baciati.

Quindi consigliamo a uomini e donne di non abbassare mai gli occhi. Che cosa apprezza subito in un uomo?

La galanteria. Quando ti apre la portiera dell’auto, in ascensore ti fa passare per prima, a tavola ti versa l’acqua. Insomma, i modi gentili di un tempo.

Suo marito si è comportato così per conquistarla?

Mio marito lo fa con tutte perché è un gentleman.

In una donna, invece, cosa apprezza di più?

L’intelligenza.

In che cosa sono diversi gli uomini dalle donne?

Sono due mondi a parte. Belli quando si uniscono, ma anche pericolosi. Lo vedo già con i miei figli. Perché quando ti trovi un mondo rosa di tua figlia, un mondo di super eroi e di pallone di tuo figlio, con lui che vuole arrampicarsi sull’albero, lei che vuole pettinare e pulire la sua bambolina e tenerla nel passeggino. Due mondi diversi, il bello è unirli, anche se è una miscela esplosiva, tornando al discorso del corteggiamento e dello stare insieme.

È più facile fare domande o dare risposte?

Senza dubbio fare le domande.

L’intervista che sogna di fare?

Mi faccia sognare: il Papa, così posso aprire tutti i suoi cassetti. Sa, io nel mio programma “Vieni da me” (in onda il pomeriggio su RaiUno dal lunedì al venerdì, ndr) ho la cassettiera…».

2018, ICaterina Balivo

Di che cosa va più orgogliosa?

Di decidere sempre con la mia testa. Anche sbagliando eh…

La persona che si sente di ringraziare di più?

Mio marito, per il momento. Per la sua grande pazienza in questo trasloco romano. Non pensavo ne avesse così tanta.

E quella che invece non vorrebbe mai più incontrare?

La mia insegnante di italiano. No, guardi mi ha fatto troppo penare. Era lunatica. All’inizio diceva che andavo bene, poi che non mi impegnavo abbastanza. Non mi ha dato il massimo dei voti al liceo. Per carità, quella non la voglio più incontrare!

Ma le ha lasciato un trauma?

No, che trauma! Ci vuole ben altro. Comunque, non la voglio incontrare.

Il suo momento più bello, quello da incorniciare, nella vita e in tv?

Nella vita, lo so che sono patetica e retorica, se parlo dei miei figli, ma la ritengo e l’ho definita un’esperienza pulp. In tv c’è stato un momento in cui me la sono proprio goduta e mi piace riviverlo nei ricordi. Quando ho vinto l’Oscar Tv a Sanremo. Mi sono divertita a scegliere il vestito, a scendere quelle scale, ho portato con me nella borsetta una macchina fotografica e ho fatto un selfie d’epoca, nel 2009 non esistevano ancora. Feci la foto con la platea alle spalle.

Mi dia la ricetta del suo piatto preferito.

Sono gli gnocchi alla sorrentina. La ricetta è semplice. Scoli gli gnocchi, li condisci con un bel ragù, ci aggiungi la mozzarella di bufala e inforni.

Lei è social. A quanti followers vuole arrivare?

Ma che ne so! Di sicuro i miei sono tutti autentici…