I pelosetti di Montelibretti in cerca di una famiglia

29

Il rifugio di Montelibretti (Roma) è gestito dall’Associazione Quintomondo animalisti volontari Onlus. Gli ospiti a quattro zampe sono tutti pronti per essere adottati preferibilmente nel Lazio, ma verranno valutate buone/ottime sistemazioni nel resto d’Italia. Sono tutti sverminati, vaccinati, sterilizzati e in ottima salute.Per informazioni  e contatti: Marta Cafarelli (339 3231260) oppure Giulia Mazza (339 7599765). L’indirizzo e-mail è geppoguy@inwind.it.

Ecco alcuni splendidi esemplari che aspettano una seconda occasione e, molti di loro, la prima.

PERLA ha 12 anni e ha sempre vissuto nel canile dove arrivò quando aveva appena 3 mesi assieme ad altri fratelli (tutti ancora all’interno della struttura) terribilmente impauriti dal genere umano. Timore che l’ha segnata profondamente e l’ha condannata a 12 lunghi anni di reclusione. Va molto d’accordo con i propri simili, anzi cerca esclusivamente la loro compagnia, ma nel tempo ha imparato a fidarsi un po’ anche dei volontari del canile dai quali prende il biscottino dalle mani. C’è un umano che abbia voglia di convincere Perla che non siamo tutti uguali?

LINO  ha circa 8 anni, è di taglia media sui 25 chili circa. Molti dei suoi anni li ha trascorsi nel canile. I pochi mesi vissuti fuori dalla gabbia non sono stati certamente migliori, ma sono soltanto un lontano ricordo. Lino è esuberante, vitale e pieno di energia. Ha bisogno di scaricare lo stress che la vita da recluso gli provoca. Si trova bene con i suoi simili e ha bisogno di un umano che lo renda finalmente libero dalla prigionia e gli mostri seriamente che cosa significhi vivere come un cane amato dalla propria famiglia.

RONNIE è un vero e proprio amore di cane di taglia media (20 chili). È un incrocio di segugio a pelo ruvido e ha circa 5/6 anni. Nonostante sia mite, adorabile e molto affettuoso qualcuno ha pensato di lasciarlo al canile forse perché a fine “carriera” da cacciatore quale è. Adora appostarsi e controllare le lucertole nel tentativo di prenderle (ma senza troppo successo!). Forse fu abbandonato per qualche problemino alle zampe anteriori (iperestesia del carpo). Le sue zampe “a papera” sono forse la conseguenza di un trauma da caduta che ha lesionato i tendini della caviglia e la postura assunta è il risultato di un adattamento in posizione anomala. Ma nulla di irreparabile.

EURIALO è di indole docile, di taglia media (circa 25 chili) e ha 1 anno e mezzo. È un incrocio con un maremmano. Arrivò in canile molto spaventato, sporco e affamato, ad appena 3 mesi. Assieme a lui giunsero anche tre fratelli, tutti adottati. Seppur timido inizialmente verso chi non conosce, si appoggia molto ai cani con cui trascorre le giornate e divide il box in cui vive. Eurialo oggi indossa collare e guinzaglio e con tranquillità esce in passeggiata fuori dal canile. Si è impegnato molto per superare il trauma vissuto dall’abbandono. Un impegno che andrebbe premiato con una adozione.

FREUD è un cane per cui mai nessuno si è fatto avanti. Forse per il suo essere “pirata” a un occhio? Ha circa 6 anni, è un meticcio di taglia media e ha perso completamente la vista all’occhio sinistro: secondo i veterinari a seguito di un forte trauma subito, ma questo non gli impedisce di condurre una vita normale. È energico e attivo, affettuoso, collaborativo e ama socializzare con le persone. Una famiglia e, perché no, una deliziosa compagna, sono ciò che occorre a Freud per dimenticare la sua vita precedente.