Tutti pazzi per l’e-commerce

A cura di Alessio Fanfano

Fino a poco tempo fa il commercio on-line, o e-commerce, era una opportunità. Oggi, con la crisi economica, applicare una strategia di Rete per la propria azienda è una scelta di sopravvivenza. La Rete è il canale di vendita che offre le maggiori potenzialità in termini di crescita. Molte piccole e medie imprese che sono approdate all’ e-commerce  hanno messo a punto strategie per la vendita all’estero. I settori più diffusi sono l’editoria, moda, arredamento, turismo e tempo libero dove sono intervenuti grandi gruppi internazionali. “Mese per Mese” ha sentito in merito Alessio Fanfano, direttore marketing di Hosting Solutions (www.hostingsolutions.it), società con sede a Firenze fondata da Luigi Corbacella.

Alessio Fanfano

Quali sono i motivi principali che spingono un utente a fare acquisti on-line?

Sicuramente il commercio elettronico viene alimentato da quello che si chiama acquisto impulsivo; è lo stesso meccanismo che scatta quando passiamo davanti a un negozio e vediamo qualcosa che ci piace. Tutti i giorni, mentre siamo al pc o davanti al cellulare, riceviamo centinaia di feedback pubblicitari. Questi feedback (annunci, banner  ecc.) sono poi confezionati appositamente per noi.  Se si ha l’interesse per le moto, per esempio, ci appariranno sui nostri dispositivi feedback su viaggi, accessori per le moto, abbigliamento per le moto  ecc. Tutto questo “bombardamento”  invoglia oltremodo il consumatore all’acquisto. Se uniamo tale fattore alla facilità della procedura di acquisto, che solitamente si conclude con qualche click, si ottiene un mix perfetto.

Il consumatore italiano che fa acquisti on-line come viene garantito?

Ci sono diverse garanzie, alcune date direttamente dallo strumento che si utilizza per il pagamento; strumenti come PayPal garantiscono sicurezza e permettono in caso di errore o di frode di ricevere immediatamente indietro i costi sostenuti senza addebitare nessuna spesa di gestione. Altre garanzie vengono fornite dall’esercente: tutti i colossi dell’ e-commerce come Amazon o Booking.com garantiscono non solo le transazioni effettuate sul loro portale ma anche la restituzione della somma versata in caso di errore, ritardi nella consegna o se l’oggetto/pacchetto acquistato non è conforme a quanto indicato on-line. Tutti gli e-commerce poi (Hosting Solutions che è un e-commerce di servizi web non fa differenza) collaborano con istituti di credito e dirottano tutte le transazioni su circuiti protetti e sicuri, gli stessi circuiti usati dagli istituti di credito.

Hosting Solutions ospita siti di e-commerce all’interno della propria infrastruttura. Che cosa acquistano gli italiani tramite il commercio elettronico?

Noi forniamo servizi appositamente studiati per mettere on-line (in Cloud) il proprio sito Internet, il proprio progetto o il proprio gestionale aziendale.
Gli italiani acquistano un po’ di tutto, dalla prenotazione delle proprie vacanze a gadget elettronici, dalla  prenotazione di un ristorante all’abito per un’occasione speciale.

Che cosa rende più conveniente l’acquisto on-line?

Convenienza, rapidità di acquisto, ampissima scelta a disposizione, aumento della confidenza nell’uso di strumenti informatici (basti pensare che adesso tutte le banche hanno un App per i pagamenti istantanei).

Come possono fare le aziende ad approdare all’e-commerce con successo?

Saltare da un’attività o negozio fisico e approdare all’e-commerce non è un processo banale. Si ha bisogno di una presenza on-line seria e soprattutto di una strategia. Non è sufficiente farsi fare il sito da un amico o dal cugino di turno e sperare di essere presi in considerazione nel mare di Internet. Quello che funziona è essere riconoscibili, on-line la propria credibilità è tutto. Quindi bisogna prestare molta attenzione alla propria identità e cercare di dare continuità alla propria presenza off-line. Il mio consiglio è quello di rivolgersi ad agenzie di professionisti che a loro volta utilizzano servizi di Provider seri e affidabili.