Italia amore mio, è boom di turisti stranieri

Aumentano i visitatori internazionali disposti a spendere sempre di più

Roma, Fontana di Trevi

Il turismo gode di ottima salute e si conferma uno dei motori dell’economia del nostro Paese. L’Italia della cultura, del buon cibo e dell’ospitalità continua a essere fortemente attrattiva nei confronti del visitatore internazionale, disposto a spendere sempre di più a fronte di una vacanza indimenticabile, a Roma come a Venezia, nelle nostre città d’arte come nelle mete balneari.

I dati diffusi da Ciset, il Centro internazionale di studi sull’economia turistica dell’università Ca’ Foscari di Venezia, parlano chiaro: i turisti giunti in Italia nel 2017 hanno speso 39,1 miliardi di euro, un +7,7 per cento rispetto all’anno precedente. E non è poco. 

Importante la performance di Roma, con 6.743 milioni di euro (+20,3 per cento sul 2016). Nella classifica del rapporto Ciset seguono Venezia (+19,4) e Napoli (+17,8%). Per Milano e Firenze il trend è invece opposto, con numeri che diminuiscono rispettivamente del 2,4 e del 6,3 per cento.

In crescita lo scorso anno anche i consumi dei turisti italiani che hanno deciso di andare in vacanza all’estero, con un saldo di +24,5 miliardi di euro nel 2017 contro 22,5 miliardi del 2016.